CAORLE 

Dopo Jesolo ed Eraclea, salendo verso nord, troveremo la città di Caorle, dove sono ancora visitabili le tipiche abitazioni della laguna, i “casoni”, costruzioni in legno e canne di palude, utilizzati come rifugio per i pescatori. Caorle è una “città-bomboniera” che ricorda Venezia con le sue strette calli; attrezzata per il turismo è la deliziosa Chiesetta della Madonnina (XIII secolo), sede di un miracolo durante l’alluvione del 1727, la quale divide la spiaggia di ponente dalla spiaggia di levante. Caorle è una città di mare che vive di turismo e di pesca e questo lo si evince percorrendo la via d'ingresso, osservando le barche lungo il porto-canale e intravedendo gli alberghi in direzione del mare.

Ottimi i i ristoranti con specialità di pesce. Particolarmente animate le serate “in piazzetta”, popolate da turisti che visitano i negozi o cenano nei rinomati ristoranti prima di una bella passeggiata nella scogliera viva (con scogli scolpiti da artisti). Interessante attrazione per tutta la famiglia è il parco acquatico “Aquafollie”, proprio a pochi passi dal centro storico della città.

PRENOTA IL TUO HOTEL