GRADO

Il destino di Grado fu di nascere e vivere in relazione alla più grande e più antica città patriarcale di Aquileia, della quale era il primo scalo portuale e isola sul mare. Considerata fin dall'Ottocento la più ambita spiaggia dell’impero Austro-Ungarico, l’antico borgo di pescatori, tra l’omonima laguna e il Mar Adriatico,l’isola Grado vanta una storia che risale alla Gradus romana del II sec d.C. e una fama legata, oltre che alla vicinanza con Aquileia, alle sue spiagge (la Spiaggia Principale è l'unico arenile dell'Alto Adriatico completamente rivolto a sud), ai servizi balneari di grande qualità e alle proprietà terapeutiche della sua sabbia (centro termale e talassoterapico) e della sua aria. Inoltre presenta oltre 12 mila ettari di laguna: tra le più belle dell’intero bacino Mediterraneo.

In città vecchia, lo snodarsi di calli, di campi e campielli è frutto di un'architettura spontanea: le due basiliche paleocristiane di Grado sono probabilmente le due chiese più vecchie d'Italia, miracolosamente sopravvissute nonostante le varie invasioni e guerre. 

PRENOTA IL TUO HOTEL